slide image

Benedetta Rossini: campionessa esemplare

  Protagonista assoluta della stagione, all’indomani della conclusione del campionato Europeo relativo alle categorie Allievi, Junior e Senior svoltosi a Ostenda, in Belgio dal 17 al 24 agosto, neo vicecampionessa continentale sui 200 metri su strada, è Benedetta Rossini atleta 24enne, ravennate, studentessa di Medicina all’Università di Bologna, in forza allo Skating Club Rovigo dalla stagione scorsa.  Da quanto tempo sei nel mondo del pattinaggio? Nasco in realtà già pattinatrice da tre generazioni, ho iniziato molto piccola a cinque anni. Un’annata sportiva da incorniciare,...
Leggi tutto..

slide image

Italiani da incorniciare

La spedizione dello Skating Club Rovigo al Campionato italiano di pattinaggio corsa su strada a Cassano d’Adda rimarrà indimenticabile per i due titoli assoluti conquistati da Benedetta Rossini e Mattia Diamanti nei 100 metri, ma è stata di altissimo livello anche per le prestazione dei compagni di squadra dei due campioni. La conferma giunge dal fatto che la formazione guidata da Roberta Ponzetti è giunta 15esima con 447 punti in una classifica condotta dalla Mens Sana Siena e che ha...
Leggi tutto..

slide image

Scatta la nuova stagione: via ai corsi

Skating Club Rovigo ai blocchi di partenza per la stagione 2018/2019. Due grandi appuntamenti connoteranno l’inizio della nuova annata sportiva: lunedì 3 settembre a partire dalle 17.30 ouverture dei corsi della scuola di pattinaggio al Pattinodromo delle Rose Adriatic LNG che ospiterà tutti gli atleti delle scuole di pattinaggio, una formula di benvenuto con format giocoso con partecipazione anche dei genitori. I corsi di avviamento e perfezionamento avranno cadenza bisettimanale, sempre nell'impianto di via Bramante, quartiere Commenda a lato del...
Leggi tutto..

Realtà consolidata in costante crescita

PDFStampaE-mail

Il nuovo millennio inizia nel migliore dei modi possibili: grazie a Valentina Vallin, nel 2000, arrivano due medaglie di bronzo dai Campionati Europei Giovanili. Nel 2003 il titolo italiano con Federico Zancanaro che poi, due settimane successive, a luglio, vince la medaglia di bronzo ai Campionati Europei Giovanili di Genemuiden, Olanda.
Due atleti di punta di una squadra completa come testimoniata dal successo, nel 2002, nel trofeo nazionale Bruno Tiezzi, quella sorta di campionato italiano per società a livello giovanile concluso con la splendida finale di Imola.
Ormai la società è consolidata sotto ogni aspetto. Detto dell'agonismo condotto da Roberta Ponzetti con a fianco numerosi validi tecnici ad iniziare da Michele Saccardin bravi a plasmare atleti di valore capaci di primeggiare nel Gran Premio Giovani e in molte gare con la conquista di medaglie agli italiani (Nicola Battocchio, Giada Giandoso, Filippo Mirandola e le staffette del 1999 e del 2008). Quindi il settore promozionale con l'intesa attività nelle scuole, i corsi aperti in diversi centri della provincia e sempre molto effervescenti in città; l'organizzazione di eventi. E tra  questi come non ricordare le manifestazioni per la celebrazione dei 40 anni della società: gli ultimi mesi del 2001 sono stati contrassegnati dalla splendida mostra con premiazione a Palazzo Roncale, nonchè la grande cena al Don Bosco, momenti entusiasmanti e anche commoventi. Quindi il Galà regionale dei campioni; le numerose giornate di solidarietà per varie persone o enti
bisognosi; le interessanti edizioni del memorial Ponzetti o gli appuntamenti con campionati regionali o provinciali al Pattindromo.
Un crescendo continuo per garantire linfa e vitalità alla società, cercando di migliorare continuamente, soprattutto a livello organizzativo e tecnico.
Siamo quasi ai giorni nostri nella splendida epopea del pattino in linea con alla guida sempre Federico Saccardin che ha in Paolo Ponzetti il braccio operativo e motore del club affiancato dall'altro vicepresidente Giuseppe Endrio Franco e un direttivo molto efficiente.
Roberta Ponzetti è il responsabile tecnico di uno staff ampio e preparato che ha in Paola Gallo la coordinatrice delle scuole di pattinaggio.
Tantissimi allievi, molti agonisti capitanati da Nicola Battocchio, la campionessa italiana nella Maratona Junior (2008) Giulia Bertaglia e il campionissimo Riccardo Passarotto (9 titoli italiani conquistati in due anni e i due storici titoli europei vinti nell'estate 2010 a San Benedetto del Tronto ) a trascinare un gruppo dalle notevoli prospettive.
E in quest'ottica vanno viste le scuole di pattinaggio aperte dal 2009 a Mardimago e Ceregnano-Villadose; il progetto Welcome (un mese completamente gratuito, a settembre) lanciato nel 2009 e consolidato nel 2010 in varie piattaforme di centro e frazioni, nonchè a San Martino di Venezze e Ceregnano; le esibizioni dell'autunno 2010 a Concadirame e nell'ambito della festa della Polizia. Ciliegina sulla torta la sponsorizzazione della Serramenti Pavanello il cui marchio compare sulle divise di atleti e allievi; un sostegno di altissimo livello e responsabilità per il club.
A tutto ciò si aggiunge il gran lavoro che, da metà 2009 sta svolgendo il gruppo che affianca i progettisti Stefano e Michele Boato e Pierpaolo Visentin per la realizzazione del nuovo Pattinodromo delle rose, il centro sportivo polivalente che la società (con l'aiuto di Comune, Regione, Fondazione cassa di risparmio di Padova e Rovigo e varie aziende) costruirà in via Bramante.
Insomma, il club è intensamente impegnato su vari fronti per crescere e migliorare continuamente per fornire un accoglienza e un sostegno di sempre di maggior qualità ad atleti, allievi, le loro famiglie (provenienti anche da Adria, Sant'Urbano, Boara Pisani, San Martino di Venezze, Villadose, Ceregnano, Bosaro, Pontecchio Polesine) e all'intera città.