slide image

Regionali: grande prova di squadra

Skating Club Rovigo sul terzo gradino del podio al campionato regionale giovanile su pista. Classificatosi alle spalle del GS Scaltenigo e Pattinatori Spinea, la formazione verdeblu è scesa in pista a Noale (Ve) sabato 14 sotto la guida dei tecnici Roberta Ponzetti e Filippo Mirandola ed ha arricchito il suo medagliere con un oro ed un argento conquistato da Marco Giandoso . Tre le gare a disposizione di tutti gli atleti: quella di destrezza, un percorso di ability al fine...
Leggi tutto..

slide image

Bravi i debuttanti ai Provinciali

Bene la “prima” domenica 18 marzo eccezionalmente al Pattinodromo Ponzetti di via Malipiero. Il Campionato interprovinciale Rovigo-Verona, a causa del maltempo che ha fatto rivedere il programma gare, è stato spostato per la fase su pista al coperto, mentre sono state rinviate a data da destinarsi quella su strada. Per quanto riguarda il Polesine, nella classifica società il nostro club si è imposto con 99 punti davanti  a Roller Club Lendinara (48) e Polisportiva Lusia (9). Ottima la nostra prova...
Leggi tutto..

slide image

Gavello: terza scuola fuori città

2018 con grandi novità sul piano sportivo a Gavello: partirà martedì 9 gennaio il corso di pattinaggio in linea proposto dallo Skating Club Rovigo. I corsi, realizzati in collaborazione con la Polisportiva Csi, si terranno due volte la settimana, il martedì ed il venerdì, dalle ore 16,30 alle 17,30, all’interno della tensostruttura nell’area sportiva di via Pietro Nenni, offrendo a bambini e ragazzi una nuova opportunità per praticare sport in paese. Infatti l’attività è possibile dai 4 anni in poi...
Leggi tutto..

Bene Santato e i super master

PDFStampaE-mail

Domenica 04 Giugno 2017 19:13

 

Rush finale per l’attività agonistica dello Skating Club Rovigo. Sabato e domenica scorsi (14 e 15 ottobre) si è svolta San Nicolò a Tordino (Teramo) la finalissima dei circuiti, una competizione nazionale suddivisa in tre delegazioni extraregionali: il nord-ovest facente parte del cosiddetto CNO, il nord est con il GPG ed il centro e sud Italia con il CCI. Inarrivabile come ormai di consueto nell’ultimo lustro il CNO (con 433 punti in classifica finale), con secondo il GPG (317) e terzo il CCI (309). Della delegazione GPG ha partecipato dello Skating Club Rovigo Filippo Santato (cat. Ragazzi), mentre l’altra qualificata Matilde Crivellari, non ha potuto prendere parte alla prestigiosa trasferta a causa di sintomi influenzali proprio il giorno antecedente alla partenza.

Sul fronte master, altro impegno per l’ormai consolidata coppia Desiana Caniatti e Paolo campi, di scena questa tornata alla Ultraroller di Castellon de la Plana, vicino a Valencia, in Spagna. Una 100 km molto dura dove i due portabandiera verdeblù hanno gareggiato in classifica unica con la categoria Senior. Il percorso si è articolato in un circuito di circa 8 km con molteplici curve in ambo le direzioni che hanno cagionato problematiche muscolari e indolenzimento ai piedi a causa delle condizioni dell’asfalto, senza comunque mai mollare. Risultato finale che conta una settima posizione per Desiana Caniatti, sedicesima per Paolo Campi. “Siamo orgogliosi nonostante tutto in quanto siamo gli unici ad aver portato a termine due gare di 100 km nel giro di quattro mesi, dato che in giugno abbiamo partecipato anche alla Rollathlon in Francia”. Con questa trasferta spagnola, la master ferrarese da più di un anno nelle fila dello Skating Club Rovigo ha scalato inoltre la classifica femminile del Pro Roller Tour Mondiale, passando in 24esima posizione su 350.

Infine, quanto alle attività non agonistiche, bellissima manifestazione quella che ha reso protagonisti una quarantina di pattinatori domenica 15 lungo le vie del centro cittadino. All’interno della manifestazione IT.A.CA, il festival del turismo responsabile, nella domenica d’autunno del FAI, grazie al supporto della Fondazione Banca del Monte e a preziose e preparate guide Irene Malin e Nicolò Franco si è compiuta una passeggiata sui pattini nella storia della Rovigo medievale e sul “Percorso Milani”, riscoprendo il gusto storico della città delle rose e di uno dei maggiori esponenti artistici del capoluogo polesano. Esperienza da ripetere.

 

filippo santato mena castagnaro 2017 min

 

Un "Diamante" sempre più prezioso

PDFStampaE-mail

Lunedì 24 Aprile 2017 18:41

 

Tornato dalla ventinovesima edizione estiva delle Universiadi, svoltasi a Taipei dal 18 al 30 agosto, la manifestazione maxima per gli atleti che mixano la carriera sportiva con quella universitaria, Mattia Diamanti arricchisce ancora una volta lo Skating Club Rovigo di un’esperienza internazionale riconfermandosi tra i migliori atleti in Italia. L’alfiere verdeblu ha gareggiato, nei 300 metri a cronometro centrando l’ottava posizione con il tempo di 25.262, nei 500 sprint (settimo tempo con 41.539), nella staffetta americana (quinto assieme ai compagni Alessio Iacono, Giuseppe Bramante e Cristian Sartorato) per concludere poi con la maratona.

Iscritto all’Università di Padova, facoltà di Ingegneria chimica e dei materiali, all’ultimo anno di corso, il ventiduenne atleta centra di anno in anno brillanti risultati anche nello sport tra i quali già dieci titoli  nazionali e due europei.

Come giudichi quest’annata sportiva?

E’ stato un anno di alti e bassi, dovuti soprattutto ad intensi periodi di studio, propedeutici peraltro alla partecipazione alle Universiadi. Stagione comunque soddisfacente per i tre podi centrati ai Campionati italiani (due argenti ed un bronzo negli ultimi campionati italiani di Asiago ed Altececcato) e la vittoria sul giro lanciato al Memorial Ponzetti, con record della pista proprio in casa.

Quali difficoltà, se ci sono, incontri mixando studio ed allenamenti ad alti livelli.

Sono tante le difficoltà in quanto devi saperti organizzare con i ritmi dello studio e delle lezioni ai quali dedico tante ore. Il pattinaggio resta comunque una valvola di sfogo, pur non essendo sempre facile dopo intense ore di studio e restare ad “alti livelli di allenamento” che talvolta constano anche di due sessioni al giorno.

Tutto ciò crea un gap con i tuoi concorrenti?

E’ fisiologico, ma lo studio per me ha la priorità. Scontrarsi con atleti che si dedicano a tempo pieno agli allenamenti crea certamente delle disparità.

Cosa spinge un giovane a restare nel mondo dello sport?

A mio avviso è un ottimo ambiente che mi permette di crescere a livello personale e di salute, si ha maggiore interazione con i tuoi compagni, crea spirito di squadra e resta una valvola di sfogo, insegna che nella vita nessuno ti regala nulla e te la devi sudare per arrivare al meglio, lottando ogni giorno.

Cosa ti porti a casa dalle universiadi?

E’ stata la più bella esperienza di tutta la mia vita. Sono riuscito a confrontarmi con atleti che hanno il mio stesso obiettivo, ossia avere la mentalità dello “studente universitario”. Ho avuto l’onore di parlare con certi campioni che vedi solo in tv con i quali confrontare le proprie idee. C’era un clima stupendo, ed essere arrivato qui è la mia migliore soddisfazione.

Rivolgendoci ora a Roberta Ponzetti, responsabile tecnico dello Skating Club Rovigo, come vedi Mattia?

Un bravo atleta, disponibile al confronto, sempre pronto al sacrificio e anche altruista e impegnato nella crescita dei compagni di squadra. Bell'atleta e bella persona. Atleta nel vero senso della parola che ha preso lo sport per ciò che può dare per la crescita e la formazione della persona.

Mattia Diamanti nella cronometro su pista

  

 

 
 

Memorial Ponzetti: attesa per il 29 aprile

PDFStampaE-mail

Martedì 18 Aprile 2017 19:14

Tutto è pronto per il 33. Memorial nazionale Arturo Ponzetti – Coppa Asm Set. Domenica 29 aprile il Pattinodromo delle Rose Adriatic LNG ospiterà l'appuntamento classico del pattinaggio nazionale di corsa su pista dove sono attesi atleti, tecnici, dirigenti e genitori da ogni regione, nonchè centinaia di spettatori per godersi lo spettacolo a rotelle Si attende l'ennesimo successo sportivo e di partecipazione con 500 pattinatori, che fin dalle prime ore del mattino sfrecceranno sulle splendide piste in via Muratori. Il via subito della prima gara sarà alle 9. Nella mattinata - in pista piana, si daranno battaglia Giovanissimi ed Esordienti, nei 5 o 8 giri. Ci sarà l'esibizione dei Cuccioli-Principianti, qiandi le gare in pista sopraelevata di R12 (1 giro sprint e 3000 eliminazione); Ragazzi (500 sprint e 5000 ad aliminazione), Master (3000 metri). Al pomeriggio primo start alle 14.30 con Allievi, Junior e Senior in 500 sprint e gare ad eliminazione. 

Sono attesi i miglori atleti italiani come Cameran, Bongiorno, Angeletti, Marsili, Salino, Serena, Rossetto, i rodigini Greguoldo, Caniatti Rossini e Diamanti insieme a tanti altri per ravvivare la seconda tappa dell'Italian Inline Tour e tappa d'apertura del Gran Prix Giovani.

 

--------------

Nella finestrella "EVENTI" tutte le informazioni e le convenzioni per la gara.

Questo il regolamento:http://attivita.fihp.org/corsa/moduloRichiestaGara.php?idManifestazione=3510

 

Fantato rid